Le Isole Similan, il paradiso delle Andamane

Laggiù, al largo della costa Thailandese, immerse nel mare delle Andamane, si trovano 9 sorelle, 9 isole incantevoli dalla vegetazione lussureggiante e dal mare color turchese. Queste isole vengono chiamate Isole Similan e il loro nome significa letteralmente “NOVE”; dal 1982, insieme ad altre due isole aggiunte in seguito, compongono il parco nazionale Mu Ko Similan. Il parco in questione resta aperto circa sei mesi l’anno e da Aprile a Novembre, non è possibile visitare le isole.

Panorama sulla spiaggia delle Isole Similan in Thailandia
Panorama sulla spiaggia delle Isole Similan in Thailandia

COME ARRIVARE E DOVE DORMIRE

Raggiungibili con quasi tre ore di speed-boat da Phuket, le Similan rimangono il fiore all’occhiello delle escursioni se vi trovate nel Sud della Thailandia. Le offerte delle agenzie turistiche a Patong dove alloggiavamo, sono davvero moltissime e propongono pacchetti differenti a seconda se si vuole intraprendere l’escursione di un giorno oppure se si vuole pernottare sulle isole per uno o più giorni.

Noi abbiamo scelto di restare su queste splendide isole per due giorni, scegliendo di pernottare in barca ad un costo complessivo di 170 euro a persona. Le barche si fermano durante la notte in un’insenatura accanto ad una delle isole ( Ko Miang, la numero quattro), al riparo dalle onde e dalle oscillazioni del mare. In alcune agenzie viene offerta la possibilità di pernottare nei pochi bungalow costruiti su una delle isole ad un costo più elevato rispetto a quello del pernottamento in barca, oppure di dormire in una tenda, piantata a pochi metri dalla spiaggia. Tuttavia i posti per dormire nei bungalow o nelle tende sono limitati, e la richiesta è davvero alta, tanto che se si vuole soggiornare con queste modalità bisogna prenotare con settimane di anticipo.

Casa sull'albero dove alloggiare alle Isole Similan
Casa sull’albero dove alloggiare alle Isole n 4 Similan

Campeggio sulle Isole Similan in Thailandia
Campeggio sulle Isole Similan in Thailandia

Cabina sulla nave per le isole Similan in Thailandia
Cabina sulla nave per le isole Similan in Thailandia

PROGRAMMA DELL’ESCURSIONE ALLE ISOLE SIMILAN

Non tutte nove le isole sono raggiungibili dai turisti. Infatti per prima cosa il parco nazionale vuole preservare la vita della vegetazione e degli animali che popolano le Similan. Le leggi ferree vi impediranno giustamente di raggiungere spiagge dove le tartarughe depositano le uova, per citare un esempio. Le escursioni di norma conducono i turisti sull‘isola numero 9.  Su quest’isola c’è un famoso punto panoramico, il Sail Rock. In seguito, vi fermerete in punti in cui si trova la barriera corallina per consentire lo snorkeling, ed infine raggiungere l’isola numero quattro dove si può pranzare e godersi la spiaggia in attesa di ripartire verso Phuket nel primo pomeriggio.

Purtroppo sia l’isola numero 9 che la numero 4 sono costantemente affollate di turisti che scelgono l’escursione giornaliera per visitare le Similan. Proprio per questo motivo vi consigliamo di restare almeno una notte in questo paradiso, per potervi godere al massimo la spiaggia, una volta che i turisti di massa se ne saranno andati, e per poter fare snorkeling nelle prime ore del mattino, quando le barche cariche di turisti non hanno ancora raggiunto le isole e centinaia di pesci coloratissimi popolano questo mare.

LA FAMOSA ISOLA QUATTRO

Durante la nostra escursione abbiamo dapprima seguito il programma di tutte le agenzie, raggiungendo per l’ora di pranzo l’isola numero 4. Qui troverete le due spiagge principali su cui rilassarsi, mentre chi resta per la notte, può visitare una terza spiaggia, più difficile da raggiungere attraverso la vegetazione, ma completamente isolata, sulla quale ci siamo ritrovati solo noi ed un’altra coppia. Dopo che tutti i turisti hanno lasciato l’isola, siamo rimasti a lungo in spiaggia, per poi essere raggiunti dalla barca che ci avrebbe ospitato per la notte. La barca era composta da sei stanze, comoda e davvero particolare, la cena era a buffet ed è stata di nostro gradimento, ma la cosa che ci ha colpito di più ed emozionato è stata vedere il cielo tingersi di rosso, ed il sole calare lentamente verso il mare mentre cenavamo.

Vista dalla roccia sulle isole Similan in Thailandia
Vista dalla roccia sulle isole Similan in Thailandia

 

Sdraiati sulla spiaggia delle Isole Similan in Thailandia
Sdraiati sulla spiaggia delle Isole Similan in Thailandia

PRESERVARE LA BELLEZZA DELLA NATURA E DELLE ISOLE SIMILAN

Purtroppo come in ogni paradiso terrestre, la natura non resta indifferente di fronte  alle azioni dell’uomo, al turismo di massa e all’inciviltà. Questo ha portato al diffondersi di alcune voci che sostengono che una volta conclusa l’apertura del parco nazionale Mu Ko Similan ad Aprile, questo non riaprirà il prossimo anno, perché la barriera corallina e la fauna sono state notevolmente compromesse. Noi ci teniamo a ricordare a tutti che interagire con gli animali, fare snorkeling ed esplorare la barriera corallina è si un’esperienza fantastica, ma come in ogni cosa, è necessario prima di tutto rispettare ciò che ci troviamo di fronte. La natura è vita, non distruggiamola.

Altalena nella vegetazione delle Isole Similan in Thailandia
Altalena nella vegetazione delle Isole Similan in Thailandia

Buon viaggio e

Welcome Troubles

Ste & Francy

 

Travel Troublehttps://www.traveltrouble.it
Siamo Stefano e Francesca, amici da una vita con una passione comune: i viaggi ed il mondo. Amanti delle lingue, delle culture straniere e appassionati di tutto ciò che è diverso. Abbiamo vissuto all'estero per alcuni mesi e maturato un incredibile interesse per l'esplorazione e il mare, l'arte e la storia.

Potrebbe interessarti anche

932FansLike
9,847FollowersFollow
87FollowersFollow

Discover

La splendida ed eclettica Rocchetta Mattei

Nascosta tra l'Appennino Emiliano sorge la splendida ed eclettica Rocchetta Mattei. Fatta costruire dal...

Il Tempio del Valadier

Il Tempio del Valadier sorge a Genga nelle Marche, all’interno del vasto complesso delle...

Weekend nelle colline del Prosecco

Le colline del prosecco in Veneto, sono uno dei più rinomati fiori all'occhiello della...

Escursione Lame Rosse

L' escursione alle Lame Rosse è un trekking abbastanza facile, adatto anche ai bambini....

Il passaporto sanitario è in arrivo

Ad oggi 30 Marzo 2021, il passaporto sanitario è ufficialmente in arrivo. Il nome...

Una gita nella natura

Mai come nell'ultimo anno, trascorso tra quarantene, lockdown e restrizioni, abbiamo imparato ad apprezzare...

Comments

  1. Ciao, complimenti per l’articolo ????
    posso sapere a quale agenzia vi siete rivolti per l’escursione? Grazie in anticipo!

    • Grazie mille, scusa il ritardo ma siamo stati molto molto presi. Guarda noi a Phuket abbiamo pernottato da un nostro amico quindi per vie traverse ci ha dato la possibilità di essere accompagnati da un suo caro amico, che aveva in agenzia. Quindi il nostro consiglio è sicuramente quello di trovare le escursioni in loco, sono tutte affidabili, giri un po’ e compari i vari prezzi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Don`t copy text!